Facebook e la lotta dei dati personali

Ho letto un articolo nel quale si parlava della gestione dei dati personali da parte di Facebook.

Da quello che ho capito l’Europa vorrebbe concedere l’accesso ai social network e quindi anche a Instagram e What’s App non più dai 13 anni in su, ma dai 16 in su oppure richiedere il consenso ai genitori per iscriversi.

Sembra ci siano discussioni anche perchè dopo che Facebook ha comprato Instagram i dati personali degli iscritti Europei sono stati spostati da una sede europea ad una negli Stati Uniti.

Insomma c’è una bella lotta in corso!

Pensa alla fetta di giovani a cui non piace Facebook e a quanti giovani sono iscritti a Instagram e quanti giovani hanno il cellulare con What’s App installato.

Noto in particolare quanto i miei nipoti sfruttino What’s App che tra l’altro è molto difficile da controllare!

Immagino un genitore che vuol buttare un occhio a quello che fa il figlio e su Facebook potrebbe dare una veloce occhiata al profilo del figlio (sempre che questo non sia così attento da non far vedere al genitore alcuni post!) mentre su What’s App si possono cancellare messaggi dopo averli scritti o ricevuti.

Penso anche alla lotta per i dati personali e sopratutto per le preferenze degli utenti.

Chi sa cosa piace a più persone possibili può poi rivendere quei dati a chi ne fa richiesta.



Per esempio Facebook vende le nostre passioni (fatte di commenti, mi piace e condivisioni a pagine fan, gruppi e profili) agli inserzionisti che vogliono creare un annuncio su Facebook ADS.

Stesso discorso vale per Instagram che da qualche mese ha dato l’opportunità di inserire degli annunci pubblicitari.

I dati si confermano importantissimi!

Chi li gestisce ha il potere e anche l’opportunità di guadagnare.

C’è una lotta per il potere su questi dati!

L’Europa li vuole per se!

Facebook li vuole!

Facebook già ora ha moltissimi dati, esattamente come tutti gli altri social network, e chi ha i dati ha il coltello dalla parte del manico.

Per eccesso il potere di sapere cosa piace al mondo intero.

Il sapere chi vincerà le prossime elezioni, quali prodotti delle aziende piacciono di più e così via.

Un potere che spero venga anche in futuro usato sempre nel modo migliore, perchè chi ha quei dati e riuscirà ad interpretarli nel modo giusto potrà fare il bello e il brutto tempo a livello mondiale!

Quindi, concludo col consigliare di inserire su internet solo quello che voi volete che ci sia e di controllare le impostazioni della privacy dei vari servizi a cui vi iscrivete (per esempio su Facebook ci sono molte impostazioni che consentono di far vedere solo ciò che si vuole a chi si vuole).

Fruttiamo internet ma sempre stando attenti a ciò che facciamo perchè c’è già ora chi ha in mano tutti i dati relativi ad ogni nostro movimento!

Senza paura, ma con consapevolezza!



Davide Milani

Ciao, sono Davide Milani! Realizzo siti internet e posso spiegarti come gestire nel modo migliore i tuoi social network. Se ancora non lo hai fatto ti consiglio di iscriverti alla Nostra Newsletter! Contattami a quest'e-mail davide.milani@alice.it per qualsiasi altra domanda!

You may also like...