Amazon affiliate: come gestire le affiliazioni con WordPress?

Vuoi provare a gestire Amazon affiliate con il tuo sito realizzato con WordPress?

Il programma di affiliazione di Amazon affiliate è sicuramente valido e gestirlo sfruttando un sito internet creato con WordPress è semplice!

Sto testando il programma di affiliazione di Amazon su un paio di siti e ti posso suggerire ciò che secondo me al momento da più ritorno!

 

Crea una pagina in cui inserire uno o più link di affiliazione al programma di Amazon affiliate

Creare una pagina con uno o più link di affiliazione che portano verso i prodotti di Amazon è la base di partenza!

Vanno cercate su Google le parole che sono più ricercate.

Basterà inserire nel box di ricerca di Google parola per parola le keywords sulle quali pensi di puntare.

Quando le parole che ti vengono suggerite ti sembrano interessanti premi invio.

Google ti darà i suoi risultati di ricerca.

Non ti resta che scorrere la pagina con i risultati di ricerca e tentare di intuire su che parole chiave hanno puntato gli altri siti.

Noterai le keywords nel titolo, nella meta description e anche nell’indirizzo dei vari siti.

Se l’intera pagina dei risultati di ricerca di Google ha più siti con più o meno le stesse keywords sarà ad intuito più difficile finire in prima pagina!

Quindi scorri i risultati di Google e vai ai piedi della pagina e controlla le ricerche correlate.

Li ti verranno suggerite altre keywords collegate alla tua ricerca.

Controlla ancora, nel limite del possibile, quanta concorrenza hanno quelle keywords.

Se troppa provaci ma con poche speranze di finire in prima pagina oppure prova a creare un articolo attorno alle ricerche correlate suggerite da Google.

Altra opzione è provare a cercare minimo 2-3 parole chiave e vedere di intercettare questo tipo di ricerche.

Più ricerche di più parole potrebbero portarti ad ottenere gli stessi risultati che si hanno lottando per comparire per esempio nei risultati di ricerca quando si inserisce una sola parola chiave.

Meglio puntare a tante piccole ricerche piuttosto che lottare per primeggiare in risultati di ricerca già presidiati da molti altri siti!

Problema ancora più grande se il tuo sito è nuovo e se hai poca esperienza con il SEO!

Per conoscere quanto sono ricercate delle keywords potresti usare anche Semrush oppure Seozoom!

Con entrambi questi strumenti scoprirai anche quanta competizione c’è per una keywords o quanto vengono pagati gli annunci pubblicitari collegati a quelle ricerche.

 

Per cercare altre keywords ti consiglio anche Answerthepublic

Answerthepublic, oltre che essere divertente da usare, consente di scoprire altre keywords.

Per esempio spunteranno frasi costruite attorno a “Quale…”, “Come…” eccetera.

Sarà così occasione per costruire una pagina attorno a queste frasi che ti vengono suggerite!

Consigliatissimo!

 

L’idea è quindi quella di costruire una pagina attorno a uno o più link di affiliazione di Amazon!

Si cercano uno o più prodotti in vendita su Amazon.

Magari puntando sui prodotti più venduti o ritenuti più validi da chi li ha già comprati.

Una volta scelti gli si costruisce l’articolo attorno pensando a ciò che viene cercato su Google.

All’interno dell’articolo non si farà altro che collegare testo ed immagini al prodotto in affiliazione di Amazon.

Semplice!

 

Come aggiungere un link di affiliazione di Amazon?

Ci si deve iscrivere al programma di affiliazione di Amazon.

Poi non si farà altro che cercare il prodotto che si vuol vendere in affiliazione direttamente sul classico Amazon.

Se hai fatto tutto correttamente in testa al sito di Amazon avrai più o meno scritto “Ottieni link” e a lato “Testo” e “Testo + immagine”.

La cosa più semplice è fare click su “Testo” e copiare e incollare nella tua pagina quel link.

Chiunque faccia click su uno dei tuoi link di affiliazione di Amazon e comprerà un qualsiasi prodotto su Amazon ti darà, tramite Amazon, una percentuale dei soldi che ha speso.

Ipotesi!

Crei una pagina su un argomento X.

In questa pagina arriva qualcuno che fa click sul tuo link di affiliazione Amazon relativo al prodotto Y.

Se entro 24 ore chi ha fatto click su quel prodotto comprerà quel prodotto oppure qualsiasi altro prodotto allora Amazon ti darà una percentuale sui soldi che ha speso.

La percentuale varia in base al tipo di prodotto.

Per scoprire la percentuale di guadagno devi controllare le linee guida date da Amazon.

 

Come guadagnare il più possibile da Amazon?

Poniamo l’ipotesi che 10.000 persone entrino nella tua pagina nella quale hai inserito i link di affiliazione di Amazon.

Su 10.000 visite ipotizziamo che l’1% dei visitatori faccia click su uno dei link di affiliazione di Amazon.

Quindi 100 click e quindi 100 possibilità di guadagnare dall’affiliazione.

Su 100 ipotizziamo che l’1% di questi compri il prodotto sul quale ha fatto click dal tuo sito oppure qualsiasi altro prodotto.



Quindi 1 comprerà e ti farà guadagnare una percentuale da Amazon.

Amazon affiliate ti pagherà poi tramite buoni da spendere su Amazon stesso, tramite bonifico o tramite assegno quando raggiungerai un minimo di soldi guadagnati.

Se non raggiungi quel limite i soldi rimarranno li finchè non riesci a superare quel limite.

Una volta superato il limite Amazon, con i tempi da loro stabiliti, ti farà avere gli Euro oppure i buoni.

 

More numbers!

Se solo l’1% delle persone per ipotesi compie una azione abbiamo due variabili che ci possono far guadagnare di più!

O puntiamo a vendere dei prodotti più costosi oppure aumentiamo il numero di persone che arrivano nella pagina in cui ho inserito i link di affiliazione di Amazon!

 

Come far arrivare più persone verso una mia pagina?

Le tecniche sono le solite!

Gratuitamente posso spingere una pagina sfruttando i social network, il SEO oppure per esempio la newsletter del tuo sito.

Facendo il tutto in modo gratuito ci vorrà un grande seguito per riuscire a far arrivare più persone possibile nella pagina del tuo sito!

Vorrà quindi dire mettere il link al tuo sito per esempio nel tuo profilo Facebook, in una tua pagina Facebook, su Twitter, Linkedin e tutti gli altri social network che solitamente frequenti.

Oppure potresti segnalare il link alla tua pagina in gruppi nei quali si discute di argomenti collegati alla pagina che hai realizzato.

Tutto è una questione di numeri!

Se non hai o non frequenti pagine con moltissime persone attive i risultati saranno scarsi!

 

E pagando?

Potresti ipotizzare di pagare degli annunci su Google ADS oppure su Facebook ADS.

Questi annunci li fai puntare alla pagina del tuo sito.

Ed anche qui è una questione di numeri!

Più spendi e più persone faranno click sull’annuncio pubblicato su Google ADS o Facebook ADS.

Più persone faranno click sul tuo link di affiliziaone.

Più persone alla fine compreranno qualcosa su Amazon.

Sicuramente pagando gli annunci pubblicitari i risultati arriveranno prima rispetto allo spingere il tuo sito tramite i social network o nella speranza che Google, grazie al lavoro fatto con il SEO, ti metta in prima pagina nei suoi risultati di ricerca!

 

ROI

Il ROI è una variabile di cui tener sempre conto in particolare quando investi in annunci a pagamento su Google ADS oppure su Facebook ADS.

Semplicemente devi guadagnare più di quello che spendi.

Quindi, se investi per ipotesi 1 Euro su Google ADS dovrai guadagnare più i 1 Euro.

Qui puoi trovare una formula per calcolare il ROI.

 

Test A/B

Non è detto che i guadagni siano sempre superiori alle spese!

Sarà quindi il caso di fare dei test per vedere dov’è possibile in quel momento avere dei guadagni.

Io solitamente confronto due sole variabili altrimenti divento matto per seguire il tutto e anche per capire cosa va e cosa non va!

Confronto per esempio una pagina costruita attorno ad una keywords con lo scopo di vendere quel tal prodotto in affiliazione con un’altra pagina che vende un altro prodotto.

Tengo quella che mi da più risultati e metto da parte l’altra.

Creo un’altra pagina e provo a vedere che ritorno mi da rispetto a quella che già mi ha dato risultati.

Metto sul campo, misuro, confronto e provo a migliorare.

 

Cosa vuol dire scalare una campagna?

Supponiamo di riuscire a trovare una pagina che da dei buoni guadagni su Amazon affiliate!

Ho investito 1 e ne ho ricavato il doppio.

E se provassi ad investire 2 guadagnerei ancora il doppio?

E se una volta investito il doppio provassi ad investire il quadruplo?

Potrei pensare di fare così finchè non raggiungo il limite!

Limite che potrebbe essere dato dalla saturazione del mercato, dal fatto che quel prodotto da un preciso momento non è più richiesto oppure da mille altre variabili.

Certo che se riesco a crescere in quel modo avrò fatto bingo!

Dopo il successo non mancherà altro che testare altri prodotti e vedere se si riescono a realizzare altri guadagni.

Gioco in teoria semplice ma nella pratica un po’ più difficile da mettere sul campo!

 

Quando riceverò i soldi o i buoni dal programma di Amazon affiliate?

Supponiamo di essere in attivo e di aver provato a scalare una campagna investendo sempre più soldi in annunci pubblicitari.

Ho guadagnato però dovrò tener conto di quando mi pagherà Amazon affiliate!

Per assordo potrei arrivare ad investire delle belle cifre per poi avere il compenso un bel po’ di tempo dopo!

Quindi attenzione!

 

Finisco col consigliarti un libro!

Il libro che ti consiglio è Affiliate Marketing. Tutta la verità sull’advertising che funziona.

L’ho letto tutto di un soffio e non posso che consigliartelo!

E’ un gran bel punto di partenza relativamente all’affiliate marketing e molte delle cose descritte si possono mettere sul campo anche man mano che lo si legge!

 

 



Davide Milani

Ciao, sono Davide Milani! Realizzo siti internet e posso spiegarti come gestire nel modo migliore i tuoi social network. Se ancora non lo hai fatto ti consiglio di iscriverti alla Nostra Newsletter! Contattami a quest'e-mail davide.milani@alice.it per qualsiasi altra domanda!

You may also like...